Contenuto principale

 

03080002

 

REGOLAMENTO DELLA BIBLIOTECA – CENTRO DI DOCUMENTAZIONE DI ISTITUTO

La Biblioteca - centro di documentazione ha sede nei locali della biblioteca e nell’attigua aula video. La Biblioteca è aperta, con la presenza dei docenti responsabili del servizio, secondo l’orario affisso all’ingresso; l’aula video è aperta tutti i giorni in orario di lezione, ma per accedervi e utilizzare il materiale video è necessario rivolgersi al personale ATA al piano, che verificherà la disponibilità e segnerà preventivamente la prenotazione su apposito registro.

Il materiale documentario è a disposizione dell’utenza (docenti, studenti, personale non docente) nelle modalità della consultazione e del prestito.

Sono destinati unicamente alla consultazione: giornali, pubblicazioni periodiche, opere enciclopediche in più tomi, CD-ROM, VHS, DVD.

Sono destinati al prestito tutti i libri della Biblioteca.

CATALOGHI

Attualmente è in corso la catalogazione informatica di tutto il materiale documentario conservato nel Centro di documentazione, secondo le modalità del programma Gold – Winiride.

Il catalogo dei libri e già in parte inserito nel computer della Biblioteca, secondo le modalità sopraddette, in parte è invece ancora disponibile solo su supporto cartaceo, nell’apposito schedario della Biblioteca.

Il catalogo del materiale video è ancora solo su supporto cartaceo ed è depositato in due copie, una nel locali della Biblioteca, uno presso il personale ATA al piano.

Non è ancora disponibile alcuna forma di catalogazione per CD-ROM e DVD, ma, rivolgendosi ai docenti responsabili del Centro di documentazione, è possibile avere in visione tale materiale.

Il catalogo delle pubblicazioni periodiche conservate in Biblioteca, a seguito di abbonamento o di invio gratuito, è a disposizione in Biblioteca, in apposito registro ed è aggiornato ogni anno, prima della scadenza degli abbonamenti, che di norma è entro il mese di dicembre.

Altro materiale didattico, non catalogato, è comunque a disposizione nella Biblioteca e consultabile con l’assistenza dei docenti responsabili del servizio.

MODALITA’ DEL PRESTITO

Il prestito è aperto nel corso dell’anno scolastico, dalla prima settimana di lezione sino alla fine del mese di maggio per tutti, tranne che per gli studenti delle classi quinte regolarmente ammessi agli esami e che possono restituire i libri entro la fine degli esami di Stato.

Non possono essere consegnati in prestito più di due libri per volta per ciascun utente della Biblioteca. La durata del prestito per ogni libro è comunque di due mesi, eventualmente rinnovabile previa richiesta ai responsabili del servizio.

Per garantire l’uso corretto e la restituzione dei libri, le operazioni del prestito vanno effettuate, preferibilmente con l’assistenza dei docenti addetti, tramite la compilazione e la sottoscrizione di due documenti: il registro dei prestiti e la scheda contenuta in ogni libro. Il registro va compilato in ogni sua parte con scrittura ben leggibile, in modo tale che poi sia possibile chiedere, effettuare e verificare la restituzione.

La scheda, una volta compilata con i dati dell’utente, va sistemata nella medesima posizione in cui stava il libro preso in prestito e va poi reinserita nuovamente all’interno del libro al momento della restituzione, quando il libro va riposto correttamente nello scaffale.

Tra i libri consegnati per la durata di tutto l’anno scolastico (fino al 30 maggio) vanno considerate le copie dei dizionari della lingua italiana, che ogni anno verranno consegnati alle classi (una copia per ogni classe) entro il primo mese di lezione, dopo l’accertamento dell’eventuale mancata restituzione e/o dei danni arrecati ai dizionari e dopo l’eventuale acquisto di nuovi volumi.

Terminato il controllo del registro dei prestiti da parte del personale addetto, si apre il prestito estivo per tutti gli utenti, tranne che per gli studenti delle classi quinte e per il personale che abbia ottenuto trasferimento o pensionamento.

La restituzione dei libri presi a prestito per il periodo estivo va effettuata entro la prima settimana di lezioni dell’anno successivo.

SANZIONI

Per gli studenti che non restituiscono, perdono o danneggiano i libri presi in prestito sono previste le seguenti sanzioni:

  • in caso di ritardo, richiamo verbale, quindi scritto e infine sospensione del prestito con segnalazione al Consiglio di classe e conseguente oscuramento dei risultati degli scrutini;

  • in caso di perdita o danneggiamento, il riacquisto o la rifusione del prezzo corrente dell’opera. Nel caso delle copie dei dizionari di lingua italiana, ove non siano stati accertati i responsabili, le sanzioni saranno estese all’intera classe.

Per il personale docente e non docente che non restituisce, perde o danneggia il materiale della Biblioteca sono previste le seguenti sanzioni:

  • riacquisto o rifusione del prezzo corrente dell’opera

MODALITA’ DI CONSULTAZIONE

La consultazione va effettuata nei locali della Biblioteca e registrata nell’apposito quaderno. L’eventuale prestito è ammesso solo per la durata massima di quindici giorni e va registrato nel suddetto quaderno.

Le pubblicazioni periodiche sono conservate nelle apposite scaffalature aperte sistemate nei locali della Biblioteca. Qui rimangono consultabili gli ultimi numeri, quelli cioè dell’anno scolastico in corso, mentre solo per alcune riviste sono conservati gli arretrati o i loro indici, per il tempo fissato dai responsabili della Biblioteca, in riferimento alle caratteristiche delle singole pubblicazioni, come da elenco compilato, annualmente aggiornato e conservato nella Biblioteca stessa.

RICHIESTE DI ACQUISTO DI MATERIALE DOCUMENTARIO

Tutti gli utenti del Centro di documentazione possono richiedere l’acquisto di materiale (libri, abbonamenti a pubblicazioni periodiche, VHS, CD-ROM, DVD), utilizzando gli appositi moduli a disposizione nei locali della Biblioteca e indirizzandoli al Dirigente Scolastico.

Prima di procedere al rinnovo o all’avvio di nuovi abbonamenti a pubblicazioni periodiche (di norma entro il mese di dicembre), compatibilmente con le dotazioni finanziarie d’Istituto, verrà comunque verificato se e in che misura le riviste sono effettivamente consultate dagli utenti, per cui si richiama nuovamente l’attenzione sulla necessità di compilare l’apposito registro ogni volta che si consulta del materiale.

ARREDO E STRUMENTAZIONI

I locali della Biblioteca sono dotati di un arredo specifico (sei tavoli e venticinque sedie) che deve restare sempre a disposizione solo ed esclusivamente della Biblioteca stessa e che consente di ospitare una classe con l’insegnante, perché si svolgano lezioni, attività di ricerca, di lettura, ecc..

Il computer installato in Biblioteca (insieme a stampante, scanner e materiale d’uso come carta, cartucce d’inchiostro) è destinato solo ed esclusivamente a tutte le operazioni collegate al servizio della Biblioteca stessa (catalogazione, consultazione, prestito, ricerca, ecc.), per cui si invitano cortesemente gli utenti ad utilizzare per altri scopi, estranei alla Biblioteca, i computer e il materiale in dotazione della altre aule speciali che lo prevedano, come l’aula computer destinata ai docenti.